Preparzione al prelievo

Alimentazione prima del prelievo
Gli esami di laboratorio vanno eseguiti preferibilmente a digiuno. Questo e' strettamente necessario per la determinazione di alcuni esami in particolare:
la glicemia, colesterolo e trigliceridi, la sideremia, l'acido folico e la vitamina B12, l'insulina, gli acidi biliari, il PSA. L'eccessivo digiuno, oltre le 24 ore, e' anche da evitare per la conseguente diminuzione della glicemia ed aumento della bilirubina.

Raccolta urine delle 24 ore
Scartare le prime urine della mattina e successivamente raccogliere tutte le urine in un unico recipiente (nelle farmacie esistono appositi contenitori). La raccolta termina la mattina dopo raccogliendo l'ultimo campione di urine.

Modalita' di raccolta delle urine
Per l'esame delle urine e' necessario che il paziente consegni una piccola quantità (circa mezzo bicchiere) di urina raccolta in occasione della prima minzione del mattino, dopo averne scartato la prima parte. L'urina puo' essere raccolta in appositi contenitori in vendita presso le farmacie.

Urinocoltura
Per l'urinocoltura e' necessario procedere ad una accurata pulizia dei genitali esterni (lavarsi con acqua e sapone e sciacquare con abbondante acqua). Va scartata la prima parte dell'urina emessa mentre la successiva va raccolta direttamente nell'apposito contenitore sterile in vendita presso le farmacie.
Il contenitore va aperto solo al momento della raccolta e rapidamente richiuso appena usato.

Modalita' di raccolta delle feci
Per l'esame delle feci completo, per la ricerca di parassiti e per la coprocoltura le feci vanno raccolte in appositi contenitori in vendita presso le farmacie. E' consigliabile raccogliere un campione del primo mattino, ma qualora questo non fosse possibile possono essere consegnate feci del giorno prima conservate in frigorifero.

Modalita' di raccolta del liquido seminale per spermiogramma

Tampone faringeo
Il paziente deve essere a digiuno e deve aver sospeso la terapia antibiotica da almeno 7 giorni.

Esami particolari

Raccolta dei campioni per  catecolamine urinarie
Il giorno prima e durante la raccolta delle  urine di 24 ore, il paziente deve astenersi dall’ingerire banane, caffè, ananas e noci. I campioni vanno conservati in frigo sino al momento della consegna.

Raccolta dei campioni per (VMA, 5-HIAA, HVA)
Il giorno prima e durante la raccolta del campione di urina delle 24 ore, il paziente deve astenersi dall’ingerire banane (VMA, 5-HIAA), vaniglia (VMA),cioccolato (VMA, HVA), caffè (VMA, HVA), tè (VMA), noci (5-HIAA) e verdure (5-HIAA). Evitare inoltre l’uso di farmaci a base di fenotiazina. I farmaci contenenti acidogentisico o omogentisico (farmaci antireumatici) possono interferire con la procedura per il dosaggio VMA.

Prelievo per Aldosterone e Renina
Prelievo di sangue venoso per Aldosterone e Renina (orto e/o  clino)
Il paziente deve rimanere a disposizione del Laboratorio per 3-4 ore
Il primo prelievo di sangue va eseguito dopo 15 minuti di marcia, in stazione eretta
Il secondo va eseguito dopo 3 ore di riposo
Nei 3 giorni precedenti l'esame consumare pasti leggeri, senza aggiungere sale (ammesso un cucchiaino nell'acqua di cottura della pasta o del riso)
Per questo esame è necessario contattare il Laboratorio prima del prelievo.
Concordare gli orari con il Laboratorio

Una volta eseguito il prelievo :
1) Non si abbia fretta di uscire.
2) Esercitare una leggera ma costante pressione sul luogo della puntura. Spesso l'arresto del sangue è solo apparente e per evitarne la fuoriuscita e la formazione di antiestetici ematomi sono necessari alcuni minuti.
3) Sostare qualche minuto in sala d'attesa, alcuni soggetti, assolutamente normali, possono avvertire dopo il prelievo lievi capogiri. In tal caso è bene comunicare tempestivamente ai nostri sanitari ogni tipo di problema.

  • Papilloma Virus  o HPV TEST

    Papilloma Virus o HPV TEST

    HPV Test Il test HPV identifica con molto anticipo lo stato di rischio di una donna di avere una lesione…

    Per saperne di più

  • Trombofilie ereditarie

    Trombofilie ereditarie

    PATOLOGIE CARDIOVACOLARI (Trombofilia ereditaria) Le trombofilie ereditarie (predisposizione genetica alle trombosi) sono un gruppo di patologie caratterizzate dalla tendenza a…

    Per saperne di più

  • Test di paternità

    Test di paternità

    Test di paternità Ogni individuo presenta nel proprio DNA uno specifico codice che definisce la propria identità genetica. Il test…

    Per saperne di più

  • Markers farmacogenetici

    Markers farmacogenetici

    Markers farmacogenetici nella terapia antitumorale Gene Mutazione SNP DPYD Diidropirimidina deidrogenasi IVS14+1G>A rs3918290 A1627G rs1801159 TYMS Timidilato sintetasi 28 bp…

    Per saperne di più

  • Sistema HLA

    Sistema HLA

    SISTEMA HLA Attualmente la tipizzazione HLA viene effettuata con metodiche di biologia molecolare. Presso il nostro laboratoio ABC Analisi Cliniche…

    Per saperne di più

  • Diagnosi di Trombofilia

    Diagnosi di Trombofilia

    TROMBOFILIA GENETICA Viene definita trombofilia la tendenza, determinata da cause congenite o acquisite, al tromboembolismo venoso e/o arterioso, che tipicamente…

    Per saperne di più

  • QF PCR

    QF PCR

    QF PCR per una diagnosi veloce di aneuploidie dei cromosomi 13, 18, 21, X e Y La QF PCR è…

    Per saperne di più

  • Sindrome di Brugada

    Sindrome di Brugada

    Morte cardiaca improvvisa sindrome di Brugada Cos'è e come si manifesta la sindrome di Brugada? La sindrome di Brugada è…

    Per saperne di più

  • Intolleranze alimentari

    Intolleranze alimentari

    OVOLATTICINI PESCE FRUTTI DI MARE FRUTTA   Albume   Acciuga   Albicocca A-Lactalbumina Alga espaguette Ananas B-lactoglobulina Alga spirulina Anguria…

    Per saperne di più

  • Cardio screen

    Cardio screen

    Nuovo Esame Genetico “Cardio screen”Vuoi conoscere il tuo fattore di rischio per INFARTO ? Adesso un nuovo test : per…

    Per saperne di più